Il Folletto di Vargiu Maria Daniela - Via Roma 10 - 09062 SADALI (Su) Cod. Fisc. VRGMDN63P47H659I - P.IVA 01128040910 INDIRIZZO EMAIL.: daniela@lecasedelfolletto.it - lecasedelfolletto@gmail.com  SU SCIERI (IUN.GOV.IT/E8042) GIUANNI EBRANU (IUN.GOV.IT/E8015)

Sadali

Sadali viene definito "paese dell'acqua" grazie alle numerosissime sorgenti e cascate presenti nel suo territorio. Nel centro storico è possibile percorrere antichi sentieri che riportano indietro nel tempo, visitare la chiesa parrochiale di San Valentino con cascata omonima, che con un'altezza di 7 metri è l'unica cascata in Sardegna presente nel centro urbano. La cavità carsica de "Sa Ucca Manna" è una grotta inghiottitoio per le numerosissime sorgenti presenti nel centro storico. Nel secolare bosco di Addoli si possono visitare le grotte de "Is Janas" con le suggestive cascate de Piscin'e Licona e di Su Stampu de Su Turnu. 

Sadali si trova nel territorio della Barbagia di Seulo, posto a circa 780 m sul livello del mare. Confina  con Seulo, Villanovatulo, Nurri ed Esterzili, 
Il territorio di Sadali è più piano che montuoso, questa caratteristica è resa rilevante dalla presenza del Taccu di Sadali, un altopiano frastagliato di circa 800 metri, formato da calcare e dolomia giurassici, poggiante sui banchi di schisto, caratterizzato da pendici ripide e valli profonde, scavate dai fiumi che lo racchiudono.
La flora è costituita da boschi di leccio, di sughera e di rovella, ontani, tassi, agrifogli, carpini neri e aceri, castagni, ciliegi, mandorli, meli, peri e noci. Imponente la presenza di macchia mediterranea, con cisti, rosmarino, lentisco, corbezzolo ..ect. Nella zona di Santa Maria, caratterizzata da un clima mite, si trovano olivi, mirti, corbezzoli ed asfodelo, fichi d'India.
Per quanto riguarda la presenza faunistica si trovano: cinghiali, volpi, lepri, conigli, donnole, astore, gheppio, grillaio, sparviero, falco pellegrino, cornacchia grigia, corvo imperiale, pernice sarda, barbagianni, civetta. Infine si possono trovare gatti selvatici
Sadali è ricchissima di sorgenti. La più importante è Funtana Manna che unendosi con Donna Iole si versa nel centro storico con la cascata di San Valentino. Le sue acque sono poi inghiottite da Sa Ucca Manna che si apre a voragine ai piedi dell'abitato. Numerose le sorgenti sia nel centro storico che nel suo territorio: Riu Alinus è nota in tutta la zona per la leggerezza delle sue acque. Queste sorgenti formano ripidi e brevi torrenti che confluiscono dopo lunghi e articolati percorsi al Flumendosa. Sul lago  si può praticare la pesca sportiva e navigare sulle acque con il suggestivo battello. La linea ferrata del Trenino Verde costeggia le sponde del lago e attraverso le numerose gallerie si ammirano splendidi paesaggi

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now